“Preziosa è la tua presenza tra noi. Ogni attimo può avere il sapore dell’eternità, se in esso sappiamo offrire a chi ci passa accanto un sorriso, un consiglio, un gesto di solidarietà. Hai vissuto gioie e dolori ed hai donato saggezza e amore. Ti auguriamo tanta felicità con la certezza che ogni vita è un dono incalcolabile”. Tutti attenti alla lettura della pergamena che il Commissario Straordinario di Sant’Anastasia, Anna Nigro, ha fatto consegnare unitamente ad una confezione floreale alla signora Anna Sannino, nata il 12 maggio 1914, in occasione del suo centesimo compleanno.

In presenza delle figlie ed alcuni nipoti, della dirigente comunale, Margherita Beneduce, e dell’Assistente Sociale, Susanna Maione, il subcommissario Giuseppe Amore ha letto il contenuto della pergamena, ricevuta con gioia dalla “nonna” ed una sincera commozione ha accompagnato il loro reciproco saluto. C’era già aria della festa in programma per la sera e l’arrivo dei rappresentanti dell’Ente era atteso per ricevere gli auguri delle Istituzioni ed offrire un dolce e fare insieme un brindisi.

La longeva cittadina anastasiana, storica testimone delle due guerre mondiali, con mente lucida ha raccontato un pò della sua vita passata fin da piccola nei campi. «So coltivare tutto e sono stata sempre in campagna a lavorare. Lo farei anche adesso se ne avessi la forza. Ho avuto cinque figli e sento il rammarico di essere sopravvissuta ad alcuni di loro che mi hanno preceduta in cielo. La mia gioia sono le figlie, i tanti nipoti e pronipoti e le persone che mi vogliono bene. Il segreto per vivere a lungo? Non sento bene e vedo ombre, ma sono attiva. Mangio di tutto ed in particolare pane raffermo bagnato, con aglio e pomodoro, senza olio. È quello che mi piace tanto, insieme a buon vino rosso, ma ne bevo poco. Per vivere a lungo forse la ricetta è questa: vivere sereni tra gli affetti familiari».

nonna anna 100