Droga in cambio di voti, Piccolo chiede le prove e prepara azioni legali


134

Arriva la replica di Pasquale Piccolo alle pesanti accuse di voto di scambio rivolte da Antonio Granato, suo rivale nel ballottaggio che tra due domeniche deciderà chi sarà il nuovo sindaco di Somma Vesuviana. Granato, ad ogni modo, non ha mai fatto nello specifico il nome del suo avversario politico.



Naturalmente, e come è giusto che sia, Piccolo si sente chiamato in causa avendo ricevuto quasi la metà dei voti al primo turno e dunque sfiorando il successo immediato.  « Granato – afferma Piccolo – dice di essere a conoscenza del fatto che attraverso rilascio di sostanze stupefacenti alcuni candidati della mia coalizione avevano ricevuto in cambio voti».

«A tali affermazioni – continua – invito a trasmettere quanto denunciato in conferenza stampa alla Procura della Repubblica di Nola, al comando generale dei carabinieri ed al comando della stazione dei carabinieri di Somma Vesuviana ed a tutti gli organi competenti affinché in tempo reale, data la gravità della cosa, accertino anche attraverso la convocazione immediata del relatore della conferenza stampa, la veridicità di quanto assunto. All’esito mi riservo eventuali azioni in sede civile e penale nelle sedi competenti nei confronti dei responsabili».

somma piccolo granato

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE