Due quintali a mezzo di cozze avariate sono state sequestrate a Pompei ad un uomo di Boscoreale che le stava trasportando. A finire nei guai il 40enne G.G. che è stato denunciato dalle forze dell’ordine.

Il fatto a Pompei dove l’uomo stava consegnando i mitili ad alcuni ristoranti della zona e che avrebbe proseguito con altri locali del Vesuviano. Carabinieri, polizia municipale e sanitari dell’Asl hanno appurato la possibile tossicità dell’alimento.

Le cozze, infatti, oltre ad essere adulterate erano di dubbia provenienza e senza alcuna indicazione sull’origine. I frutti di mare sono stati distrutti.

cozze