Comunali a Somma, Granato avvia il giro della città in camper


227

Il camper del candidato sindaco Antonio Granato è partito dalla frazione di Rione Trieste. Con il mezzo, che girerà in lungo e in largo il territorio di Somma Vesuviana, Granato intende raccogliere le istanze dei concittadini e toccare con mano difficoltà e disagi delle zone più difficili. Dalla piazzetta della Circumvesuviana ha affermato: «Verificheremo il funzionamento dei servizi essenziali come la rete fognaria e l’illuminazione, ci accerteremo delle reali condizioni di vivibilità soprattutto dei bambini e degli anziani. Ascolteremo tutti quanti».



Ieri sera è stata presentata anche la lista “Noi Liberi”, (a sostegno di Granato insieme con Giovani per Somma, Forza Italia, Insieme per Somma e Alleanza per Somma) tra gli interventi anche quelli di due giovani candidati al consiglio comunale Giovanni Paolo Romano, 31 anni, e Michele Musa, 19 anni. «Non bisogna vedere solo le miserie, ma guardare le mille bellezze da valorizzare” ha affermato Romano. Mentre Musa, rappresentante d’istituto del Liceo Torriccelli, ha aggiunto, rivolgendosi alla piazza “Non votate i vostri parenti, ma chi si impegna davvero».

A concludere gli interventi è stato il consigliere regionale e capogruppo di Forza Campania Paola Raia che ha esordito dicendo: «Siamo tutti di Rione Trieste. Perché Somma Vesuviana è una e non ci devono essere divisioni». Ha aggiunto che la coalizione di Granato «se vince è libera di governare, libera dal potere perché non è scesa a compromessi e non si è ancora spartita già il vicesindaco o il presidente del consiglio comunale» Un pensiero è andato anche a Silvio Berlusconi che Raia ha definito suo «leader indiscusso, che oggi vive una serie di disagi nonostante abbia fatto del bene all’Italia».

granato_camper

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE