L’associazione forense “Pasquale Cappuccio” di Ottaviano, in ordine alla questione della soppressione dell’ufficio del Giudice di Pace di Ottaviano,  è  stata sempre  in prima linea  attivandosi, anche al fianco del Consiglio dell’ordine degli Avvocati, per sensibilizzare gli enti comunali interessati al fine di consorziarsi e mantenere l’ufficio nel territorio del Comune di Ottaviano.

«Purtroppo per vicende amministrative prima del Comune di Ottaviano, poi quello di Terzigno – scrive il presidente, Antonio Ragosta – nulla si è potuto fare, nei termini di legge. Come prima anche oggi, vista  la disponibilità del ministro competente, come dichiarato dal Presidente del Consiglio dell’ordine degli Avvocati di Nola, l’avvocato Urraro,  a permettere, salvo disponibilità degli enti interessati, a mantenere l0ufficio del Gdp nel territorio del comune di Ottaviano. L’associazione forense “Pasquale Cappuccio”, come deliberato dall’assemblea degli iscritti, intende  porre in essere tutte le iniziative utili affinché l’ufficio del Giudice di Pace resti nel comune di Ottaviano quale presidio di legalità sul territorio e anche come volano dell’economia locale»

«Pertanto – conclude Ragosta – come rappresentato, in occasione dell’incontro avuto in precedenza con gli organi istituzionali locali,  l’associazione si rende disponibile  ad ogni forma di collaborazione,  a far sì che tale ufficio resti nel territorio ottavianese ed invita, ancora una volta i rappresentanti dell’istituzioni locali a fare il possibile affinché ciò avvenga».

giudice pace ottaviano