Città sotto choc per l’ennesimo suicidio. A togliersi la vita il 72enne D.L., residente in via Amendola, nella zona dei “Pastori”. L’uomo si è impiccato nella cantina della propria abitazione ed è stato ritrovato dalla moglie intorno alle 11,30 di stamane quando la donna era scesa nel sotterraneo per svolgere alcune mansioni domestiche.

Sul fatto indagano i carabinieri della stazione locale agli ordini del maresciallo, Andrea Manzo. Gli investigatori escludono che il gesto estremo sia frutto della crisi economica come invece avvenuto spesso di recente per eventi simili. Secondo quanto raccontato dai familiari ai militari dell’Arma, il 72enne soffriva di qualche disturbo depressivo, ma nulla da fare pensare ad un epilogo così tragico.

L’anziano si era allontanato dalla casa intorno alle 7, ma anziché uscire come solito si è invece diretto in cantina, dove purtroppo si è tolto la vita. La vittima indossava ancora il pigiama e le ciabatte, dunque non è mai uscito dalla sua proprietà prima di suicidarsi.

sucidio poggio