Parte la caratterizzazione dei rifiuti tessili bruciati venerdì dai due netturbini della ditta appaltatrice del Comune di Terzigno. Gli scarti sono in via di caratterizzazione.

In manette sono finiti Ciro Madonna, 31 anni, residente a Poggiomarino e Mariano Palmieri, 30 anni, residente a Terzigno, ritenuti responsabili di illecita combustione di rifiuti e di resistenza a pubblico ufficiale.

I due stavano bruciando gli scarti tessili in un’area verde di Boscoreale, a ridosso di Poggiomarino e Terzigno, e sono stati fermati dai carabinieri.

19.04.2014 - ritagli incendiati