Stasera presso il teatro comunale, alle 18 verrà presentato al pubblico il calco delle impronte umane venute alla luce in via Isernia, durante un’indagine archeologica preliminare alla costruzione di una bretella per il collegamento dell’autostrada con il Vallo di Lauro, nell’autunno del 2008. In seguito i cittadini di Palma Campania potranno vedere il reperto al secondo piano del palazzo comunale, dove il calco sarà esposto, protetto da una lastra di plexiglas.

L’amministrazione comunale nella persona del sindaco, Vincenzo Carbone, dell’assessore alla cultura, Elvira Franzese e delle politiche scolastiche Sabatino Simonetti ha sostenuto l’iniziativa, che vuole essere un segnale di crescita per la cultura locale e promuovere la conoscenza archeologica. Alla presentazione del calco intervengono l’archeologo Nicola Castaldo che condusse lo scavo e fu l’artefice della scoperta, il geologo Mauro De Vito e Gianpaolo Sorrentino, socio del Gruppo Archeologico Terra di Palma, che illustreranno la Facies di Palma Campania e gli eventi tellurici che hanno condizionato il territorio.

A conclusione della manifestazione l’assessore alla cultura premierà con un libro gli studenti che hanno conseguito la maturità nell’anno 2013 con il massimo della votazione e  quelli del primo quadrimestre  che hanno ottenuto la migliore pagella.

impronte