La Lega Nord in corsa nella circoscrizione Sud alle prossime elezioni europee con 9 candidati meridionali su 17. Dietro il capolista, il segretario federale Matteo Salvini segue al numero tre un campano, il primo della lista. L’imprenditore di Ottaviano, Antonio Coppola, 39 anni sostiene la Lega nella battaglia sull’uscita dall’euro e sulla sovranità della nazionalità italiana. La Lega Nord, nella Circoscrizione Sud, per le e elezioni europee, che si terranno in tutti e 28 gli stati membri, tra il 22 e il 25 maggio 2014, punta su un vesuviano.

Il Carroccio punta sui candidati meridionali mantenendo così la promessa di proporre candidati scelti sul territorio. Antonio Coppola è imprenditore, titolare della Alc, azienda di rappresentanza del settore edile, marmi e attrezzature per l’anti-infortunistica. La sua azienda nasce nel 2009 e da allora è stato un continuo crescendo fino alla nomina a presidente Confesercenti con delega agli agenti di commercio. La sua battaglia è fondata sui capisaldi della Lega Nord: uscita dall’euro, sulla sovranità della nazionalità italiana, riduzione del potere dell’Europa sulla vita della Nazione italiana. Punti focali del suo programma saranno la rivendicazione dei diritti degli italiani e l’attenzione a temi molto sentiti al Sud e in Campania come lavoro, famiglia e casa.

«La lotta ai diritti degli italiani in quanto tali deve essere affermata innanzitutto a Bruxelles – spiega il candidato alle elezioni europee – In questo si inseriscono tutte le battaglie della Lega, che mirano tra l’altro, a riportare il potere di acquisto agli italiani con una moneta forte che possa riportare il confronto con un positivo rapporto euro-vita, soprattutto quella quotidiana. In particolare per coloro che ogni giorno, si trovano a dover affrontare il problema lavoro, famiglia, casa. Porteremo le nostre proposte in Parlamento europeo e faremo sentire alta la nostra voce, perché stiamo dalla parte della gente che vuole seriamente lavorare e produrre».

L’esperienza politica e professionale acquisita danno a Coppola ottime chance di riuscita in questa competizione che si preannuncia dura. Nelle scorsa tornata elettorale la Lega lo ha candidato al Palazzo Montecitorio, mentre l’anno scorso il nascente partito delle riforme (Pdr) lo ha nominato segretario politico nazionale.

coppola