Il Consiglio comunale di Pollena Trocchia ha approvato ieri all’unanimità l’istituzione del “Mercato a km 0” e il relativo regolamento. Obiettivo inserito nel programma elettorale dell’attuale maggioranza sotto la voce “promozione del territorio”, il Mercato a Km 0 costituisce un’iniziativa importante che ha una duplice valenza. «Abbattere i passaggi della filiera sarà un modo per agevolare gli imprenditori agricoli del nostro territorio e del Parco Nazionale del Vesuvio – spiega appunto il sindaco, Francesco Pinto – Nello stesso momento, i cittadini potranno accedere a prodotti genuini acquistando direttamente dal produttore: mi auguro che in tal modo si inneschi un processo virtuoso in entrambi i sensi».

Il “Mercato a Km 0” si terrà inizialmente, per i primi sei mesi, nell’area di via Esperanto. Nei prossimi giorni, gli uffici pubblicheranno il bando per l’assegnazione dei quindici posteggi previsti. «Ringrazio l’assessore alle Attività produttive, Pasquale Busiello, e il presidente della commissione inerente, Pasquale Montella, per l’impegno profuso per l’istituzione del “Mercato a Km 0”», dice ancora Pinto.

Nella stessa seduta di ieri, il Consiglio ha approvato anche le modifiche al funzionamento dell’assise, introducendo l’utilizzo della posta Pec per le convocazioni di adunanze e commissioni. «Ci mettiamo al passo coi tempi e grazie all’approvazione di questa delibera riduciamo il dispendio di risorse umane e di spreco cartaceo visto che non verrà più utilizzato il messo per le convocazioni – dichiara in merito il primo cittadino – Ringrazio in tal senso il presidente del consiglio, Anna Maione, per essersi fatta promotrice della modifica al regolamento, celermente lavorata dalla commissione consiliare presieduta da Antonella Borrelli».

agricoltori vesuvio