Beppe Grillo in visita a sorpresa agli scavi di Pompei. Il leader del Movimento 5 Stelle era a Napoli da ieri dove, stasera, si esibirà nello spettacolo “Te la do io l’Europa”. Dribblando i giornalisti assiepati da questa mattina sotto uno dei grandi alberghi del lungomare della città, il comico ha lasciato l’albergo da un’uscita secondaria. Grillo si è recato nell’area archeologica di Pompei in forma privata.

Ed a Pompei, prima di entrare nel sito archeologico, l’ormai ex comico si è fermato davanti alle “lucciole” che quotidianamente si mettono in mostra a pochi passi dall’ingresso. Grillo si è fermato e con loro ha dialogato di sesso su internet e sulla possibilità che le prostitute paghino le tasse. Un dialogo caratterizzato da qualche equivoco all’inizio, quando non appare subito chiaro quale sia il mestiere della donna, e che si conclude con la richiesta della prostituta di poter pagare le tasse: «Sarebbe giusto, vedremo, noi del M5S siamo aperti alle soluzioni più avanzate», replica Grillo.

Inoltre la visita con tanto di post su internet: «Sono a Pompei» e la foto tra la maestosità dei reperti finiti nell’occhio del ciclone a causa dei continui crolli. Poi all’uscita, il leader del movimento ha incontrato altri cittadini pompeiani.

grillo pompei