Fabbrica-inferno e clandestini al lavoro, bengalese denunciato e multato


271

I carabinieri della stazione di Palma Campania, in collaborazione con personale dell’Asl Napoli 3 Sud, della direzione provinciale del lavoro di Napoli e della filiale di coordinamento nolana dell’Inps di Nola, hanno effettuato un servizio a Palma per il contrasto al fenomeno del lavoro sommerso. A finire nel mirino ancora le fabbriche gestite dai bengalesi.



Nel corso dei controlli è stato infatti denunciato il titolare 37enne di un opificio tessile con sede su in via Circumvallazione, un cittadino del Bangladesh ritenuto responsabile di violazione al testo unico sull’immigrazione avendo occupato alle proprie dipendenze sette lavoratori stranieri irregolari nonché di violazione alle leggi a tutela di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Nella circostanza sono state contestate violazioni amministrative per 62mila, mentre il bengalese dovrà difendersi dalle accuse che gli vengono contestate dalle forze dell’ordine.

bengalesi palma fabbrica

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE