Sono pari a 81,318 milioni di euro gli ulteriori fondi stanziati dalla giunta regionale della Campania per il revamping (ristrutturazione generale su materiale rotabile) di 37 treni della Circumvesuviana. L’annuncio oggi nel corso di una conferenza stampa tenuta a Palazzo Santa Lucia dal presidente Caldoro e dall’assessore ai Trasporti Sergio Vetrella.

I fondi, che rientrano in una serie di azioni definite dall’esecutivo già nel 2011, sono stati stanziati con decreti dirigenziali il 10 aprile scorso a valere sul Por 2007-2013. Del totale complessivo di oltre 81 milioni, la maggior parte, oltre 72 milioni, è destinata al revamping di 37 della Circumvesuviana; 1,763 milioni per un treno della ex Sepsa; oltre 7 milioni per 3 treni della ferrovia Metrocampania nord-est.

Gli interventi sono resi necessari, ha spiegato l’assessore, per l’elevata età media dei treni in uso: 26 anni, con un picco massimo di ben 83 treni tra i 32 e i 40 anni. Quanto al maggior impiego di mezzi su rotaie, Vetrella ha reso noto che nel gennaio scorso sulla linea Circumvesuviana erano disponibili 38 treni, al 18 aprile, invece, ce ne sono 56 «con l’obiettivo di arrivare entro l’estate a una ragionevole normalità». L’assessore ha ricordato che «acquistare un nuovo treno richiede non meno di tre anni mentre, per il revamping occorrono un anno e mezzo o due».

metrostar circumvesuviana