Carnevale Palmese, il sindaco Carbone: «La kermesse usata per gettare fango su di noi».


321

«Come aggrapparsi anche alla più bella e significativa kermesse legata al nostro paese, pur di gettare fango». Non ha dubbi il Sindaco di Palma Campania, Vincenzo Carbone, rispetto alle polemiche scatenatesi nei giorni caldi (in tutti i sensi…) dell’edizione 2014 del Carnevale.



Il primo cittadino, chiamato pesantemente in causa, insieme alla sua amministrazione e all’ente che ha organizzato l’evento, a causa di presunti atti illeciti, con particolare riferimento alla lotteria abbinata alla kermesse, risponde alle accuse, ponendo l’accento su quanto strumentali siano le iniziative dell’opposizione.

Un duro sfogo al quale si unisce lo stesso delegato alla manifestazione, dott. Salvatore Addeo: «In quanto garante dell’operato della fondazione – spiega il delegato – sarò assolutamente intransigente nel perseguire chiunque dovesse risultare colpevole dei comportamenti illeciti paventati dall’opposizione. Mi assumerò in prima persona il compito di supportare il lavoro dei magistrati, qualora dovessero riscontrare irregolarità».

A scatenare la reazione sdegnata degli amministratori, non solo alcuni articoli apparsi sui giornali e circolati sui social network, ma anche un esposto, a firma di alcuni consiglieri di opposizione, alla Procura di Nola: «Questi personaggi – attacca Carbone – stanno squallidamente sfruttando la passione del popolo palmese nei confronti dell’amato Carnevale, per fomentare contro di noi un ingiustificato malessere a fini esclusivamente politici. Certo, la cosa non dovrebbe neanche meravigliarmi. Rappresentando loro solo una sparuta minoranza di un paese che ha riservato alla lista di cui sono espressione, non più di un misero 10%, è comprensibile che provino in tutti i modi, anche i più beceri e banali, a guadagnarsi un consenso che, nonostante tutto, continuano a non riscuotere. Non mi preoccupano minimamente i pettegolezzi che circolano sui social network e sui giornali, in quanto l’amministrazione da me rappresentata, non ha nulla da nascondere e, soprattutto, è troppo impegnata a lavorare, addirittura al punto di non essere tempestiva nemmeno nella cura della propria immagine, attraverso canali di diffusione ai quali evidentemente, loro sono molto più agganciati. A questo porremo rimedio, cercando di contrastare con adeguate contromisure, il potere mediatico di chi è povero, sia di contenuti, sia di idee. Le continue richieste di commissioni (in particolare le ultime), danno il senso di come questi personaggi, oltre a non avere i progetti strombazzati a tutta forza, sfruttino queste occasioni a soli fini personali. E non aggiungo altro. Inoltre, voglio ricordare alla nostra opposizione, che l’Ente Carnevale viene eletto in consiglio comunale e la loro rappresentanza all’interno dello stesso, è di ben quattro elementi. Questi hanno assunto ruoli di fondamentale rilevanza, tra i quali, quello alla trasparenza e alla legalità, nonché segreteria e vicesegreteria. Cosa facevano mentre si perpetravano tali illeciti? Dormivano o erano complici? Non vorrei che tutto questo caos, creato dall’opposizione, fosse solo una sorta di regolamento di conti al loro stesso interno, ma perché sfruttare il nostro amato Carnevale? Non riesco a comprenderlo. Visto che sono stati proprio loro a chiamarla in causa, noi ben volentieri, sollecitiamo l’attività della Magistratura, perché siamo i primi a voler garantire trasparenza e, soprattutto dimostrare ai palmesi come la nostra opera sia stata improntata esclusivamente alla buona riuscita della kermesse, senza alcun tornaconto personale. Gli atti illeciti ipotizzati da questi signori, qualora dovessero emergere, saranno energicamente perseguiti in primis da noi e, chi avrà eventualmente sbagliato, la pagherà cara. Nessuno può permettersi di trarre indebiti vantaggi da una manifestazione che è patrimonio di tutto il nostro popolo. Per la stessa ragione, a nessuno è consentito di giocare, in questo modo sporco, con l’innata passione di noi palmesi par l’amata festa».

vincenzo carbone sindaco

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE