Il Partito democratico abbandona le Comunali di Pompei, rinunciando ad una delle città più importanti e prestigiose della provincia di Napoli. “Colpa” della paventata alleanza con Forza Italia che era emersa in alcuni manifesti elettorali di un candidato sindaco.

«La segreteria provinciale del Pd Napoli – si legge in una nota – all’esito delle verifiche politiche condotte all’indomani del commissariamento del locale circolo,  è pervenuta alla determinazione di non presentare la lista del Partito Democratico nell’imminente competizione elettorale».

«È emerso, infatti, a seguito degli approfondimenti effettuati, un quadro politico caratterizzato da un marcato trasversalismo, tale da non consentire, anche per il breve tempo a disposizione e nonostante le molteplici sollecitazioni da più parti pervenute, la costruzione di una proposta politico-programmatica coerente con i principi ispiratori del nostro partito e con le reali esigenze della città di Pompei».

elezioni_commissione_elettorale_800_800