Sono due sangiuseppesi ad avere inseguito, picchiato e rapinato una ragazza a Cava de’ Tirreni il 10 marzo. La povera vittima, durante il vero e proprio agguato, subì la frattura di una costola a causa dei colpi subiti dai due balordi. Ad individuare i presunti due colpevoli è stata la polizia che ha stretto le manette intorno ai polsi di M.G. di 37 anni e di I.L. 44enne.

I due inseguirono in auto la ragazza che stava rientrando a casa fino a sotto l’abitazione. A quel punto scattò l’aggressione: la vittima oppose resistenza per non farsi portare via la borsa con telefono cellulare, soldi ed effetti personali. Ma la reazione scatenò la rabbia dei malviventi che la scaraventarono a terra con forza rompendole una costola e provocandole altre ferite.

Il lavoro di indagine svolto dalla polizia – attraverso telecamere e foto segnaletiche – ha consentito di chiudere il cerchio intorno ai due personaggi di San Giuseppe Vesuviano che sono stati arrestati dalla polizia su disposizione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Nocera Inferiore.

arresto polizia