Razzia nel Santuario di Madonna dell’Arco, dove un ladro ha rubato le offerte destinate ai poveri ed alla gestione del complesso religioso. Trafugati anche tre candelabri risalenti all’inizio del Novecento. A darne notizia è l’edizione online de “Il Mattino”.

A quanto pare il furfante si è nascosto nel Santuario in attesa della chiusura ed una volta rimasto da solo si è dato alla “pazza gioia”, portando via tutto il possibile. Poi ha riaperto dall’interno le porte ed ha fatto perdere le proprie tracce.

A scoprire il furto i padri domenicani che alla riapertura hanno notato l’assenza dei candelabri sull’altare maggiore. Sul furto indagano i carabinieri della stazione di Sant’Anastasia.

madonna dell'arco