Cartolina da San Gennaro: “guerra” dei parcheggiatori davanti al Comune ed ai vigili urbani


249

Sono due: uno sulla trentina, l’altro più avanti con l’età. Dovrebbero “dividersi” le aree parcheggio di piazza Margherita, invece si fanno guerra. Litigano per qualche spicciolo davanti ai visitatori, talvolta anche a suon di minacce. Tutto avviene ad un palmo di naso dal palazzo del Comune e dunque dalla polizia municipale, sindaco e vigili urbani che “acconsentono” allo scempio dei parcheggiatori abusivi, figure che dovrebbero evitare di dare nell’occhio per cercare di restare impuniti.



Invece, la piazza principale di San Gennaro Vesuviano è diventata come la City di Napoli: non fai in tempo ad arrivare che i posteggiatori ti trovano immediatamente uno stallo in cui sostare al fine di farti rientrare nella propria cerchia di clienti. Ma non è tutto, perché quando si tira dritti verso la propria vettura per andare via, riprende la loro contesa. «Questo è lo spazio mio», «Ma no, non è il tuo», «Tu sei vecchio e tieni la pensione, io ho i figli piccoli», «Fatti i c…i tuoi». Invettive a raffica, mentre il malcapitato resta con una moneta in mano e non sa fino all’ultimo a chi lasciarla.

Una scena, quasi una “sceneggiata”, che si ripete decine di volte al giorno: basti che arrivi qualcuno che non sia sangennarese e che diventi quindi un potenziale cliente. E tutto per qualche spicciolo, che probabilmente rappresenta la sola fonte di entrata per i disperati che si azzuffano tra i parcheggi.

piazza san gennaro

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE