Capre al pascolo sui binari Circum, l’Eav si difende: «Protezioni divelte da ignoti»


196

«In seguito ai periodici e programmati sopralluoghi effettuati dalle squadre preposte, nei giorni scorsi era già stato riscontrato, nel tratto di strada ferrata compreso fra le stazioni di Castellammare e Castellammare Terme, che un tratto di recinzione fosse stato divelto da ignoti. Immediatamente era stata apposta una soluzione provvisoria, purtroppo, prontamente divelta nei giorni successivi. Attualmente sono in corso le operazioni di ripristino della recinzione».



Lo fa sapere, in una nota, l’Ente autonomo Volturno in merito alla notizia della presenza di alcune capre che pascolavano lungo la rete ferrata della Circumvesuviana. L’Eav sottolinea, inoltre che «in relazione all’orografia delle propria linee così fortemente “intrecciate” con il territorio circostante, episodi del genere, relativi all’invasione della sede ferroviaria da parte di terzi, peraltro esplicitamente vietata dalle leggi in vigore, sono purtroppo frequenti».

«Il personale preposto alle visite segnala le effrazioni, provvede anche al ripristino delle varie situazioni. Spesso, però, tali azioni si ripetono ingenerando un’estenuante rincorsa della problematica. L’azienda più volte ha denunciato alle autorità competenti tali episodi così come è stato denunciato l’episodio in argomento», conclude la nota.

pecore circum

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE