Sembra esserci qualche problema con l’invio delle fatture da parte della Gori, che probabilmente, dopo l’avvicendamento delle cariche amministrative e dirigenziali, sta cercando di fare quadrare il cerchio a riguardo della gestione ordinaria.

Numerosi cittadini, infatti, lamentano di avere ricevuto “bollette pazze” alcune delle quali inviate addirittura a persone decedute. Presunti errori a macchia di leopardo e che vengono denunciati in tutto il raggio d’azione dell’azienda che eroga il servizio idrico.

In tal senso sembrerebbe particolarmente grave la situazione a Scafati dove le fatture piuttosto elevate hanno fatto scattare la protesta di “Giovani Sud”, che sta raccogliendo una serie di segnalazioni per chiedere chiarimenti alla partecipata.

bollette gori