Lo scorso 9 dicembre la Regione Campania ha approvato una legge con la quale vengono statuite ulteriori responsabilità per le amministrazioni locali, per quanto concerne l’abbandono illecito di rifiuti.

Ai comuni, infatti, è stato reso d’obbligo, con una scadenza che era stata fissata per il 9 marzo, di individuare ed accertare, tramite apposito registro, da pubblicare sul proprio sito istituzionale, le aree pubbliche e private interessate dall’abbandono e rogo di rifiuti nell’ultimo quinquennio, avvalendosi tra l’altro dei rilievi effettuati e messi a disposizione dagli organismi amministrativi e di controllo competenti anche a seguito di segnalazioni di singoli cittadini ed associazioni.

A Palma Campania sono ben 29 le aree individuate e di queste 28 sono state soggette a roghi tossici. Zone in cui, come testimonia il registro pubblicato, è stata riscontrata la presenza di rifiuti di svariata natura. Resta ora da capire quali saranno le misure che saranno adottate dopo la pubblicazione dell’elenco.

È possibile consultare il documento cliccando su REGISTRO.

tumori rifiuti