“Esplode” una conduttura idrica in via Zabatta e tre città resteranno a secco da questo pomeriggio fino a domattina, se tutto dovesse andare liscio. A comunicarlo la Gori che ha avvisato la cittadinanza del disservizio. Tuttavia non c’è stato alcun avvertimento preventivo, tant’è che tra San Giuseppe Vesuviano, Terzigno ed Ottaviano è corsa all’acquisto di casse di minerale.
La rottura, infatti, è avvenuta improvvisamente e l’azienda che eroga il servizio idrico è stata obbligata a chiudere immediatamente gli allacci per evitare che il liquido potesse provocare pericolose infiltrazioni nel sottosuolo. La condotta addutrice che è saltata è la “Dn 275” tratto tra Ottaviano e Terzigno.
Le strade interessate sono via San Leonardo, via Lavinaio e traverse, via Volanti e traverse, via Zabatta, via Filionti. Il ripristino del servizio è attualmente previsto per la prima mattinata di domani. Ma sul posto gli operai non escludono che l’interruzione potrebbe prolungarsi di qualche ora se fossero ravvisate altre criticità.