Lo scorso 7 novembre il Comune di Pollena Trocchia ha sottoscritto con la Regione Campania la convenzione per l’asilo nido comunale. Grazie alla convenzione, il Comune potrà entro un paio di settimane essere in grado di pubblicare il bando di gara e quindi di iniziare i lavori quanto prima: l’obiettivo è quello di inaugurare la struttura in concomitanza con l’inizio del prossimo anno scolastico. «Da quando ci siamo insediati, così come promesso in campagna elettorale, abbiamo iniziato a lavorare su due fronti cioè da un lato la programmazione sul medio e lungo termine, dall’altro ci siamo concentrati per concretrizzare gli obiettivi che erano indicati come prioritari nel programma elettorale», spiega il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto.

«Tra questi c’era l’asilo nido comunale sul quale abbiamo fatto uno sforzo importante perché abbiamo avuto all’inizio dell’anno scorso il decreto col quale la Regione Campania ci comunicava di avere messo a finanziamento il nostro progetto, durante l’anno dopo l’insediamento ci siamo impegnati per recuperare anzitutto le somme che erano necessarie per coprire la nostra quota di compartecipazione». Lo scorso 31 dicembre c’è stata l’approvazione del progetto esecutivo e venerdì scorso è stata sottoscritta con la Regione la convenzione che entro un paio di settimane permetterà all’Ente di pubblicare il bando di gara. Il Centro Paolino Avella che ospiterà l’asilo nido comunale verrà ampliato con la realizzazione di una struttura simmetrica a quella esistente.

«Ci accingiamo dunque a realizzare un’opera all’avanguardia capace di ospitare fino a 60 bambini e quindi di rispondere alle esigenze del nostro territorio e perché no anche a quelle di comuni limitrofi – commenta il sindaco – Il progetto prevede anche la sistemazione di tutte le aree esterne in modo che i bambini possano disporre del verde e delle strutture esterne che si andranno a realizzare. Siamo partiti in modo estremamente celere perché il nostro obiettivo è quello di inaugurare l’asilo nido comunale con l’inizio del nuovo anno scolastico. Riteniamo che sia questa una grande occasione per il nostro territorio perché da un lato ci consente di dare una risposta adeguata alle famiglie e soprattutto alle giovani coppie e dall’altro è uno strumento di crescita che crea anche opportunità di lavoro».

asilo pollena