La terra trema ancora: e succede nella notte, tra le 3,50 le 4,08 quando due scosse vengono lievemente avvertite anche nel Vesuviano particolarmente ai piani alti. Panico per chi a quell’ora è stato svegliato di soprassalto dai leggeri smottamenti.

Il primo sisma è arrivato dalla Ciociara, con epicentro a San Donato Val Comino: magnitudo basso, appena 2.4, ma tanto è bastato per giungere sino nel Napoletano. Più importante, invece, il terremoto in Cefalonia: magnitudo 6.1.

Anche questo sisma, come quello di qualche settimana fa sempre in Grecia, ha varcato il Mediterraneo arrivando a farsi sentire sino alle coste italiane. Erano le 4,08 e c’è chi lo ha avvertito, secondo l’Osservatorio, abbastanza distintamente.

terremoto