Intossicati dalla stufa, anziani salvati dai vicini: dramma della solitudine sfiorato a Marchesa


321

La stufa difettosa accesa per ore e nessun ricambio d’aria nella stanza. Si è sfiorata la tragedia, ieri, in località Marchesa, dove una coppia di anziani è stata tratta in salvo dal tempestivo intervento dei carabinieri allertati dai vicini. I due, 63 anni la moglie e 85 anni il marito, sono stati ritrovati privi di sensi nella loro casa alla periferia di Boscoreale, intossicati – per fortuna non ancora mortalmente – dal monossido di carbonio.



Sul posto sono immediatamente arrivate due ambulanze del 118 che hanno praticato le prime cure agli anziani trovati riversi a terra in seguito alle esalazioni tossiche. Poi la corsa verso il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna e Maria Santissima di Boscotrecase, dove i sanitari hanno subito preso in carico la coppia riuscendo a salvargli la vita. La donna è stata già dimessa, mentre l’uomo resta sotto osservazione.

Insomma, un nuovo dramma della solitudine. Ad accorgersi di quanto stava avvenendo è stato un vicino, che passando davanti alla piccola casa dei coniugi ha visto l’uomo disteso sul pavimento. A quanto pare la moglie, che è costretta su una sedia a rotelle, era entrata nella cucina quando ha sentito l’anziano cadere a terra. Pochi minuti in quell’ambiente nocivo ed anche lei ha perso i sensi.

ambulanza

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE