Cani mutilati e cavalli maltrattati. A scoprire i reati il Corpo Forestale dello Stato della stazione di Ottaviano, che ha effettuato un blitz in un’azienda agricola nella zona rurale di Somma Vesuviana, contro cui erano giunte segnalazioni di maltrattamenti ad animali di affezione presenti nella tenuta.

Gli uomini in divisa sono giunti sul posto ed effettivamente hanno trovato un cavallo e un cane di razza dogo argentino sottoposti – secondo quanto previsto dalla convenzione europea per la protezione animali da compagnia – a maltrattamento. In particolare al cane erano state mozzate le orecchie per ragioni di “bellezza”.

Per il proprietario è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Nola per maltrattamento di animali e detenzione incompatibile con la loro natura e gravi sofferenze. Gli animali sono stati sottoposti a sequestro penale, e nel contempo verranno monitorati fino alla loro ripresa e poi deciderà la magistratura.

cane orecchie