Il degrado del rione Gescal tra crolli, rifiuti e “orti urbani”


707

Sopralluogo del “Movimento 5 Stelle” cittadino nel rione Gescal di Nola. «Passeggiando – dicono gli attivisti – si possono notare le strade malmesse, panchine divelte e poi, tra le persone che iniziano ad affacciarsi dai balconi con fare sospetto, notiamo che nelle aiuole e negli spazi verdi sono presenti innumerevoli pietre. Solo dopo ci hanno spiegato che quelle fanno parte dell’arredo urbano, sono i cornicioni ed i frontalini dei balconi che si sgretolano e piovono per terra».



Senza dubbio l’aspetto più brutto è quello che investe il problema rifiuti. In alcune aree, infatti, c’è lo sversamento e l’abbandono di rifiuti di ogni genere. Un vero e proprio scenario di degrado in un parco popolare che ospita centinaia di famiglie tra cui tantissime con bambini piccoli costretti a vivere tra immondizia e pericoli.

I “grillini” sottolineano però la presenza di orti urbani nell’abitato popolare: «Alcune persone hanno pensato di adottare le lingue di terreno in stato di abbandono convertendole in posti adatti al riposo nelle calde giornate estive, in zone per coltivare ortaggi e frutta o ancora in luoghi di culto».

gescal nola

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE