«La conversione del decreto Legge sull’Imu ha riaperto i termini del condono edilizio del 2003. È la notizia che tutti i cittadini della Regione Campania aspettavano». Così Carlo Sarro, vicepresidente della Commissione Giustizia della Camera, annuncia la conversione in legge dello Stato della norma in questione.

«Finalmente – continua Sarro – ai cittadini della nostra regione sarà garantito lo stesso trattamento riservato a tutti i cittadini italiani, così come sancito anche dalla Corte Costituzionale. Sorprende che le tante anime belle che così rumorosamente hanno schiamazzato sugli emendamenti da me presentati per difendere il diritto alla casa dei miei concittadini, oggi incredibilmente tacciono – sostiene inoltre – Eppure l’operazione compiuta dal Governo ha riguardato la riapplicazione di un condono molto più estensivo di quello del 2003, soprattutto sotto il profilo ambientale e paesaggistico, e per operazioni di dismissione immobiliare certamente diverse dai casi di abuso di necessità per i quali in questi anni io e tutto il centrodestra ci siamo spesi senza risparmiare energie».

«Mi rivolgerò al neopresidente del Consiglio, Matteo Renzi – conclude l’esponente di Forza Italia – per chiedere finalmente giustizia su un tema così delicato».

condono edilizio