L’ordinanza che avvisava i proprietari di cani di munirsi degli appositi kit da utilizzare per rimuovere da strade, marciapiedi e luoghi comuni le deiezioni solide dei propri cuccioli era stata già emanata a firma del sindaco Lello Russo a febbraio 2012. Ma dopo un anno, nonostante le multe elevate (39 solo nel mese scorso), i controlli e gli “avvisi”, la situazione delle strade di Pomigliano d’Arco è ancora critica.

Dunque il primo cittadino ha deciso di rendere più onerose le sanzioni per chi continua a ignorare sia le regole sia la linea scelta dall’amministrazione comunale che vede quale prima priorità il decoro urbano. Da qui l’ordinanza del 6 febbraio scorso: d’ora in poi, è fatto obbligo (come per la precedente) per proprietari e conduttori di cani di munirsi, esibendolo anche su richiesta degli organi di vigilanza, di kit di pulizia (busta e paletta) o altra attrezzatura per rimuovere le deiezioni solide organiche degli animali.

Tutto come nella precedente, con un piccolo particolare: ai trasgressori sarà applicata la sanzione amministrativa di 200 euro. Dall’osservazione dell’ordinanza sono esentati i non vedenti che utilizzano cani da accompagnamento appositamente addestrati.

cane paletta