In Circumvesuviana come nel carro bestiame, la video-inchiesta spopola sul web


219

Stretti come sardine nel treno della Circumvesuviana, un viaggio di 20 minuti che sembra infinito: non si respira, i pendolari non riescono a muoversi. È la realtà, durissima, della Circumvesuviana immortalata da Paola Cacace attraverso un video-servizio per il “Corriere del Mezzogiorno” online che sta facendo il giro del web.



La “giornata tipo” dei viaggiatori, dunque, in questo caso di chi prende il treno a Pomigliano D’Arco per raggiungere Napoli. C’è chi di corsa si dirige nel convoglio appena arrivato in stazione per riuscire a salirci, chi preferisce aspettare sino all’ultimo ed attaccarsi praticamente alla porta del mezzo.

Al centro la rabbia e le lamentele degli utenti diretti nel capoluogo partenopeo. In centinaia in un unico treno: quello successivo, infatti, passerà soltanto un’ora dopo. E infine il “fiume” di persone giunte a piazza Garibaldi, troppe per una sola corsa.

Circum sardine

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE