Annunziata contro de Magistris: «Stop ai fondi per le scuole, è tutta colpa sua»


115

«Non possiamo perdere fondi e occasioni per i capricci del sindaco del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris». È rabbioso il primo cittadino di Poggiomarino, Leo Annunziata, che ha ricevuto una nota attraverso cui la Regione ha comunicato il congelamento di fondi per la riqualificazione scolastica.  «Contavamo su quel finanziamento – spiega il sindaco poggiomarinese – il nostro Comune, come altri, ha correttamente rispettato il bando, la compilazione e i tempi, e solo perché de Magistris decide di impugnare la procedura la nostra città deve vedere revocata un’occasione importante per ristrutturare un plesso scolastico ed offrire alla nostra platea scolastica luoghi idonei».



Annunziata è dunque arrabbiato e deciso nell’andare avanti. Con la delibera numero 17 del 30 gennaio del 2014 la Giunta ha conferito mandato al legale dell’ente di costituirsi nel giudizio dinanzi al Tar Campania intentato dal comune di Napoli per ottenere la revoca dei finanziamenti che il Miur per il tramite della Regione aveva concesso tra gli altri per la ristrutturazione del plesso Tortorelle.  Un progetto che prevedeva un finanziamento di 250mila euro. «Il Comune di Napoli – continua il sindaco Leo Annunziata – con l’unico intento di catalizzare presso di se tutti i finanziamenti messi a disposizione per l’intera Regione Campania, in spregio delle piccole comunità, come quella di Poggiomarino, ha incardinato un procedimento avverso i 38 comuni che avevano, con impegno e caparbietà, ottenuto i finanziamenti, presentando progetti più meritevoli».

Il giudizio rischia ora di far perdere alla Regione gli oltre 15 milioni di euro che dovevano essere distribuiti ai Comuni aggiudicatari ma Annunziata annuncia: «Sarà battaglia, sul diritto allo studio non si può procedere in questo modo». Insomma, è scontro intestino nel centrosinistra del Napoletano.

Leo Annunziata

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE