Continua senza sosta l’attività investigativa dei carabinieri, che da ieri stanno interrogando ogni probabile testimone presente al cimitero, o nei suoi pressi, al momento dell’omicidio del 77enne Aniello Maione. E non si esclude che qualche telecamera installata fuori da alcune abitazioni private possa aver ripreso il volto dell’assassino.

In giornata, inoltre, i militari dell’Arma hanno ascoltato alcuni vicini della vittima e le indiscrezioni parlerebbero di una lite avuta alcuni giorni fa con una persona che vive a pochi metri di distanza dall’uomo. Le forze dell’ordine stanno approfondendo questo aspetto che potrebbe essere un indizio importante.

Intanto si svolgeranno domani alle 10,30, nella chiesa di Sant’Antonio, i funerali di Maione. L’anziano è stato colpito da cinque fendenti alla schiena e non quattro come appariva in un primo momento. Dall’esame autoptico, effettuato oggi, è emerso che i colpi mortali sarebbero stati inferti ai reni, ad un fianco, ed al torace.

sant'anastasia cimitero