Resta agli arresti domiciliari, Luigi Terracciano, il manager del Comune di Sant’Anastasia accusato di tentata concussione nell’inchiesta che ha portato in cella l’ormai ex sindaco, Carmine Esposito.

Il tribunale del riesame, infatti, ha confermato la misura cautelare per il dirigente, ma le motivazioni non sono ancora state rese pubbliche. Terracciano venne arrestato il 18 dicembre.

Appena quattro giorni prima ci fu, invece, la cattura di Esposito accusato di avere intascato una mazzetta da 15mila euro per l’appalto del servizio di rimozione rifiuti.

comune sant'anastasia