«Il santo patrono Severino diventi per noi esempio credibile delle meraviglie compiute dal Signore attraverso l’annuncio della Vangelo e del servizio ai fratelli». È parte della lettere scritta alla comunità di Striano dal parroco don Michele Fusco per annunciare l’inizio dei festeggiamenti per il santo patrono Severino. Il programma è partito oggi con un pellegrinaggio parrocchiale a Frattamaggiore. Domani ci saranno le celebrazioni eucaristiche, alle 16 la Festa dei bambini per l’arrivo dei Re Magi; alle 19 il Concerto Armoniae Natale est: Ensemble vocale ”Lodovico Roncalli”, diretto dal M° Domenico Sodano.

Lunedì alle 17 è previsto il Presepe vivente, poi l’Annuale Concerto di Natale dell’Effetto Flauto, l’orchestra di musica da camera del Centro Happy Music diretta dal M° Vincenzo Vincenti, presso l’oratorio “San Severino Abate”. Martedì alle 21 scatta la veglia di preghiera in preparazione alla solennità del patrono San Severino. Mercoledì, giorno della solennità, alle 9 ci sarà la messa presieduta da don Giuseppe Perano, vicario parrocchiale della parrocchia San Giovanni Battista di Nocera Superiore; alle 16 partirà la processione con la statua di San Severino per le strade principali di Striano, poi alle 18,30 la celebrazione con il vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno, Giuseppe Giudice.

Domenica si chiude il programma religioso: alle 19,30 ci sarà l’Annuale concerto “Striano canta il Natale”, presso la Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Da oggi all’8 Gennaio, infine, si terrà l’edizione numero 26 della sagra dei “Salsicce e Friarielli” nei locali della casa canonica. Per la prima volta quest’anno tutto si svolgerà nei locali della nuova casa canonica finalmente ultimata lo scorso anno grazie a i contributi dei fedeli e al contributo ricevuto dal Comune di Striano.

san severino