Sono due amici di San Giuseppe Vesuviano e di Ottaviano e due donne polacche le vittime del terribile incidente avvenuto intorno alla mezzanotte sulla Statale 268 dei Paesi Vesuviani. A perdere la vita nel tragico impatto sono stati Mario Boccia, 24enne, Giovanni Tortora 22 anni, Rota Kowalski, polacca 45enne e Jan Klose Kowalsh anche lei della Polonia e di 26 anni.

Lo spaventoso incidente è avvenuto tra gli svincoli di Poggiomarino-Boscoreale e San Pietro di Scafati. Per motivi ancora da accertare la Hunday e la Ford su cui viaggiavano le quattro vittime si sono scontrate con violenza: c’è anche un ferito di cui però non si conoscono tuttora le generalità né lo stato di salute in seguito allo scontro.

A liberare il ferito ed i quattro corpi dalle lamiere sono stati i vigili del fuoco di Castellammare di Stabia intervenuti dopo la segnalazione della Sala Operativa di Napoli turno A. Un lavoro durissimo, quello dei pompieri, che sono ancora sul posto insieme ai carabinieri per chiarire l’esatta dinamica dell’incidente mortale. La Statale 268, dunque, si conferma come la “Superstrada della morte”, un’arteria dove continuano a scorrere sangue, lacrime e dolore.

268 chiusura