Ieri l’autopsia sui corpi di Mario Boccia, 23 anni, e Giovanni Tortora, 21 anni, deceduti nella strage del sabato sera sulla Statale 268 dei Paesi Vesuviani. Nonostante la giornata festiva, infatti, le indagini sono andate avanti tant’è che il pm ha disposto l’esame sui corpi delle due giovani vittime.

E già in tarda serata le salme sono state riconsegnate alle rispettive famiglie per l’apertura dalla camera ardente. I funerali delle due giovanissime vittime verranno celebrati già in giornata nel Santuario di San Giuseppe Vesuviano: alle 11,30 ci sarà l’addio a Tortora che era alla guida dell’auto, mentre l’estremo saluto a Boccia è previsto per le 15.

Nell’incidente sono deceduti anche madre e figlio polacchi residenti a Boscoreale, Jan Krzysztof Kowalski, di 25 anni e Dorate Kowalska, di 45 anni. Restano gravi ma tuttora stazionarie le condizioni di Maria Rosaria Nacherio, 23enne di Terzigno, che si trovava nell’auto con i due ragazzi di San Giuseppe. È ricoverata in rianimazione all’ospedale di Nocera Inferiore.

incidente 268 ok