Si è risvegliata dal coma farmacologico, Maria Rosaria Nachiero, la 23enne di Terzigno unica superstite dell’incidente di venerdì notte sulla Statale 268 dei Paesi Vesuviani. Il “miracolo”, dunque, è quasi avvenuto. La ragazza risponde agli stimoli dei sanitari che tuttavia non hanno ancora sciolto la prognosi.

Finalmente sorrisi per amici e familiari di Mary, che da una settimana non aveva praticamente mai abbandonato la sala d’aspetto del reparto di terapia intensiva dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore.

I medici del nosocomio le hanno a poco a poco ridotto la dose di farmaci, per poi tentare di svegliare Maria Rosaria questo pomeriggio. Il tentativo è riuscito ed ora, superata la prima fase, per la 23enne ci sarà la riabilitazione.

268 mrn