Aldo Gionta, ritenuto il capo dell’omonimo clan camorristico egemone a Torre Annunziata ed influente in tutto il Vesuviano, è stato bloccato dai carabinieri mentre tentava di lasciare la città insieme alla moglie.

I militari lo hanno bloccato prima che potesse far perdere le proprie tracce. Nelle prossime ore è attesa la pronuncia della Corte di Cassazione in ordine alla residua pena di 4 anni che lo stesso dovrà scontare per i reati di associazione a delinquere di tipo mafioso ed omicidio.

Gionta, 41 anni e figlio del “padrino” Valentino, è stato arrestato per inosservanza alle prescrizioni della sorveglianza speciale.

aldo gionta