Ha perso l’indice ed il pollice della mano sinistra un ragazzino di 14 anni che ha raccolto un grosso botto inesploso in strada. Il giovanissimo stava maneggiando il petrado, quando gli è esploso tra le mani per motivi ancora da accertare. Il fatto è avvenuto in via Santo Spirito intorno alle 13,30.

A Somma Vesuviana si è scatenato il panico: il sangue e le urla di dolore e paura del 14enne hanno attirato in strada decine di persone. Qualcuno ha anche raccolto le due dita tranciate di netto dallo scoppio. Il ragazzo è stato portato di corsa alle Clinica Trusso dove è stato medicato per poi essere trasferito all’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli, centro di eccellenza per la chirurgia della mano.

I medici del nosocomio partenopeo stanno esaminando il caso e cercando di capire se sarà possibile procedere con un intervento chirurgico per limitare i danni provocati dal botto killer. Sul fatto indagano i carabinieri di Somma Vesuviana.

ferito botti