È durato oltre un’ora e mezza il colloquio tra l’assessore regionale ai Trasporti, Sergio Vetrella, ed una delegazione del comitato “No al Taglio dei treni della Circumvesuviana” guidati dal portavoce, Enzo Ciniglio. L’esponente della Giunta Caldoro ha garantito agli utenti il rilancio del servizio, allontanando i progetto che vorrebbero tagli nei servizi e nelle tratte del trasporto su ferro.

Il 2014, anzi, viene visto a Palazzo Santa Lucia come l’anno del rilancio per la Circumvesuviana, soprattutto in merito alle risorse a disposizione per riportare il servizio quantomeno ai livelli di qualche anno fa. A disposizione ci sono infatti un miliardo di euro della legge salva Eav che serviranno ad appianare la situazione debitoria pregressa; 120 milioni di Euro già anticipati da risorse regionali per far partire la manutenzione straordinaria dei treni; 73 milioni di fondi Por per l’acquisto ed il revamping di 37 treni.

«Ovviamente – commenta il comitato – questi numeri e queste risorse devono essere trasformate in azioni concrete. La manutenzione straordinaria può partire da subito, perché le risorse sono a disposizione, Ci saranno da attendere i tempi degli ordini e di consegna, Noi, intanto, resteremo vigili».

beni circumvesuviana