C’è anche un distributore di carburanti a Palma Campania nell’impero sequestrato nei giorni scorsi al clan Contini di Napoli. Un’operazione che ha portato a 90 arresti in tutta Italia, oltre a sequestri di beni immobili e di conti intorno ai 250 milioni di euro. Sul piatto della bilancia il riciclaggio del denaro sporco in attività imprenditoriali campane, ma anche a Roma, in Toscana ed in ogni angolo d’Italia.

E spulciando l’elenco dei beni a cui sono stati apposti i sigilli, spuntano anche ramificazioni nell’area Vesuviana e Nolana, lontane insomma dalla geografia criminale napoletana che vorrebbe le cosche cittadine distanti dagli affari della provincia, soprattutto di quella in cui ci sono già sodalizi “importanti”.

Secondo la Dda, tuttavia, quel distributore di carburanti della “Eg3” in via San Nicola è della camorra, precisamente di persone vicine ai Contini, egemoni nella zona dell’Arenaccia a Napoli ma che ormai hanno invaso mezzo Stivale. Le forze dell’ordine sono infatti intervenute a Palma Campania, sospendendo l’attività in attesa di nuove disposizioni ed accertamenti.

contini palma