Amianto in fiamme accanto alle coltivazioni: allarme ambientale a San Giuseppe


430

Gli attivisti del “MoVimento 5 Stelle” di San Giuseppe Vesuviano hanno notato e denunciato l’ennesimo rogo tossico appiccato sul martoriato territorio cittadino. L’incendio, avvenuto nello sversatoio illegale di via Saracari-Centoni – tra la vasca di Via Nappi e la vasca di Terzigno – è stato avvistato intorno a mezzogiorno dai “grillini” che, attratti dalla nube nera si sono precipitati sul luogo. Sono stati immediatamente allertati i vigili del fuoco che sono intervenuti per spegnere il rogo. Sul posto anche i carabinieri della Stazione di Terzigno e la polizia municipale di San Giuseppe Vesuviano che hanno provveduto a registrare l’ennesimo increscioso episodio di smaltimento illecito di rifiuti.



Ad andare in fumo, questa volta, oltre ai noti, almeno per l’hinterland vesuviano, scarti prodotti dalle innumerevoli industrie tessili presenti, anche pericolosissime quantità di amianto in prossimità di campi con fiorenti coltivazioni di nocciole. Naturalmente le lastre di amianto non sono finite in fiamme perché ignifughe, ma hanno aggravato la matrice inquinante del rogo. «L’intera area sottoposta a continui incendi di materiali di risulta provenienti dalle varie fabbriche presenti sul territorio – dicono gli attivisti – vanno ulteriormente ad aggravare la già critica situazione ambientale di San Giuseppe Vesuviano».

«Questi incendi – continuano – appiccati nelle campagne nostrane vanno a compromettere in maniera decisiva per la salute dell’uomo la qualità dei nostri prodotti agricoli che, comunque vada, si ritrovano sulle tavole di tutti noi. Il MoVimento 5 Stelle locale prova costantemente ad arginare il fenomeno dello smaltimento illecito dei rifiuti denunciando le diverse situazioni di degrado ambientali presenti a San Giuseppe Vesuviano».

incendio amianto

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE