Home Attualità Vesuvio ancora violato dai cinesi, in strada “bomba” di rifiuti tessili

Vesuvio ancora violato dai cinesi, in strada “bomba” di rifiuti tessili

Quintali di bustoni pieni zeppi di rifiuti tessili di produzione cinese: la discarica in pieno Parco Nazionale del Vesuvio, nel territorio di Terzigno, ai margini di un’antica casa colonica dove ancora oggi si intravedono e si respirano profumi e “pezzi” di storia.

Sul panorama il “Grande Cono”, ma l’intero scenario è deturpato dall’immondizia, in grandissime quantità, ed in grossa parte ammuffita dal misto di acqua piovana e fango dove sguazzano ratti e serpenti.

Un’area dove non è ancora partita la pulizia straordinaria della ditta affidataria del Comune di Terzigno, un luogo in cui tuttora i cinesi continuano a passare e ripassare sversando bustoni di scarti di fabbricazione. Una strada dove probabilmente continueranno a lasciare i loro rifiuti anche dopo la bonifica.

Posting....
Exit mobile version