Vesuvio ancora violato dai cinesi, in strada “bomba” di rifiuti tessili

109

Quintali di bustoni pieni zeppi di rifiuti tessili di produzione cinese: la discarica in pieno Parco Nazionale del Vesuvio, nel territorio di Terzigno, ai margini di un’antica casa colonica dove ancora oggi si intravedono e si respirano profumi e “pezzi” di storia.



Sul panorama il “Grande Cono”, ma l’intero scenario è deturpato dall’immondizia, in grandissime quantità, ed in grossa parte ammuffita dal misto di acqua piovana e fango dove sguazzano ratti e serpenti.

Un’area dove non è ancora partita la pulizia straordinaria della ditta affidataria del Comune di Terzigno, un luogo in cui tuttora i cinesi continuano a passare e ripassare sversando bustoni di scarti di fabbricazione. Una strada dove probabilmente continueranno a lasciare i loro rifiuti anche dopo la bonifica.

rifiuti vesuvio

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE