Uno strafalcione alla “Striscia”, di quelli che da un lato fanno sorridere ma che dall’altro fanno pure storcere il naso. Non solo, infatti, la polemica per i parcheggi a pagamento a Poggiomarino, ma anche l’errore della ditta affidataria del servizio che sui ticket sbaglia il nome della città ribattezzandola “Poggio Marino”.

A commettere l’errore la Tmp di Portici, di cui probabilmente grafici e dirigenti neppure conoscono la storia poggiomarinese e soprattutto la posizione geografica. “Poggio Marino”, infatti, più che a De Marinis fa pensare ad una città sul mare: insomma, un “piccolo” sbaglio sui biglietti per la sosta ma che è piuttosto grande nella sostanza.

Ad accorgersi dell’inconveniente il leader dell’opposizione in consiglio comunale, Andrea Forno: «Le polemiche sulle strisce blu non intendono proprio sopirsi – dice – l’errore sui ticket non è nulla di grave, anzi fa quasi sorridere, ma di certo dopo la lunga concertazione politica per avviare il discusso servizio, la ditta appaltatrice non è certamente partita con il piede giusto».

ticket