Forse non era solo la droga il business della squadra di spacciatori strianesi. Rileggendo le intercettazioni, infatti, spuntano riferimenti che fanno intendere anche un altro commercio: quello dei vasodilatatori per migliorare le prestazioni sessuali. Viagra e Cialis, per intenderci, che si vendono regolarmente in farmacia ma dietro ricetta medica e ad un costo non alla portata di tutti.

Nel verbale delle sei ordinanze di carcerazione, ad un certo punto si legge infatti che un cliente abituale dei pusher avrebbe chiesto le “pillole per il rinforzo dell’albero”. Naturalmente, non essendoci un linguaggio già decriptato, il riferimento potrebbe essere anche ad altre sostanze stupefacenti e non necessariamente ai medicinali. Tuttavia, quello creato tra Striano, Poggiomarino, Ottaviano, Trecase e Napoli Est, era senza dubbio un buon giro d’affari.

Ecco gli arrestati: Antonio Sorvillo, 26 anni, residente a Striano, già noto alle forze dell’ordine; Luigi Sorvillo, 34 anni, residente a Striano, incensurato; Mario Incarnato, 24 anni, domiciliato a Volla; Federico Vanacore, 24 anni, residente nel quartiere napoletano di Ponticelli, attualmente agli arresti domiciliari; Pasquale Giamundo, 23 anni, residente ad Ottaviano, incensurato e Raffaele Pisacane, 42 anni, residente a Trecase.

pusher striano