Un custode degli Scavi di Boscoreale è caduto questa notte in una buca all’interno dell’area archeologica. L’uomo, ferito in maniera seria, è stato trasportato all’ospedale di Boscotrecase dove è stato medicato. Le lesioni, seppur piuttosto importanti, non mettono a rischio la vita dell’uomo.

Sulla vicenda esplode la rabbia dei sindacati che parlano della zona dell’incidente come «come di un’area interdetta soltanto sulla carta», poiché sarebbe accessibile agli operatori notturni del sito storico. A dare la notizia è il segretario regionale dell’Ugl Campania, Vincenzo Monfrecola, che “bolla” il fatto come «tragedia sfiorata».

«L’ambiente vigilato era Villa Regina – spiega – che da tempo era interdetto ai visitatori perché a rischio sicurezza, ma, stranamente, quegli stessi ambienti non erano interdetti ai circa 15 custodi che si alternano nella turnazione notturna, che sono chiamati ad eseguire puntate di sorveglianza proprio in quegli ambienti off limits».

caduto scavi