Impegno della Regione: «Vesuviano, il rilancio partirà dagli Scavi e dal sito di Longola»

96

Il restyling degli Scavi di Pompei, l’interconnessione con il sito archeologico di Boscoreale e la valorizzazione di Longola, tra Poggiomarino e Striano. I tre punti di forza, secondo l’assessore regionale al Turismo, Pasquale Sommese, per ridare vita e fiducia all’intera zona alle pendici del vulcano. Ed in effetti Palazzo Santa Lucia punta fortemente sulla cultura e la storia, avendo già finanziato gli scavi Longola oltre ad imprimere una marcia importante per provare la ripresa di Pompei e di Boscoreale.

L’impegno assunto da Sommese è giunto durante la manifestazione politico-culturale “Dall’Alto Clanio alle Porte di Pompei e del Vesuvio”, tema dell’incontro che si è svolto ieri a Nola ed in cui si è parlato oltre che dei siti archeologici anche di itinerari sul Vesuvio e delle grandi possibilità di un territorio spesso trascurato dal punto di vista turistico, salvo naturalmente il caso di Pompei.

Durante il confronto sono intervenuti il sindaco di Nola, Geremia Biancardi, il vescovo Beniamino De Palma, i presidenti cittadini dell’Ordine degli Avvocati, Francesco Urraro, del Rotary Leonardo Napolitano e del Lions Salvatore Napolitano. Al dibattito hanno infine partecipato il direttore regionale per i Beni culturali Gregorio Angelini, il direttore generale Scabec Francesca Maciocia, il presidente del Parco del Vesuvio Ugo Leone e il direttore generale delle politiche culturali della Regione, Rosanna Romano.

sommese

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE