È stato incastrato da intercettazioni, pedinamenti e frammentarie notizie ricevute dalle vittime, il figlio del boss Mario Fabbrocino. Il “rampollo” Giovanni, 39 anni, è stato infatti arrestato nella notte tra il 23 ed il 24 dicembre nei pressi della stazione ferroviaria di piazza Garibaldi a Napoli.

L’accusa è di estorsione aggravata dal metodo mafioso, oltre a presunte lesioni ai danni degli imprenditori taglieggiati. Il caso per cui Fabbrocino è finito in manette riguarda quello di un esportatore di piante di San Gennaro Vesuviano finito nel mirino della camorra.

Nei prossimi giorni il giudice per le indagini preliminari deciderà se confermare o meno il fermo di Fabbrocino junior. Il padre Mario, detto “’O gravunaro”, è attualmente detenuto in quanto ritenuto capo indiscusso del clan egemone ad Ottaviano e nei città limitrofe.

arresto fabbrocino