I carabinieri hanno arrestato per fabbricazione e detenzione illegale di materiale esplodente un 24enne e un 19enne di Massa di Somma, e un 23enne di Somma Vesuviana. I militari dell’Arma hanno sorpreso i tre mentre confezionavano ordigni esplosivi artigianali all’interno di un laboratorio attrezzato, realizzato nel seminterrato di una pizzeria di via Nazionale delle Puglie e in un deposito attiguo, vicino ad abitazioni.

Durante la perquisizione sono state sequestrate 2,4 tonnelate di fuochi illegali, di cui 57.600 “rendini” da 40 grammi; 1.500 “rendini” da 80 grammi; 1.420 cipolle; 25 artifizi pirotecnici di quarta categoria di vario genere; 3 batterie napoletane; 100 micce artigianali; 10 chili di polvere pirica sfusa.

Evacuati, a scopo precauzionale, i residenti dello stabile. Gli arrestati sono ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.

botti